La proposta di legge sulla sharing economy per un nuovo modello di sviluppo sostenibile

4 apr

Screenshot 2016-04-04 15.09.10

Ho sottoscritto la proposta di legge per favorire lo sviluppo della sharing economy che è stata presentata lo scorso 27 gennaio: un progetto equilibrato, frutto di più di un anno di lavoro da parte dell’intergruppo parlamentare sull’innovazione. 
La proposta di legge, di cui è prima firmataria Veronica Tentori, promuove e regola l’economia collaborativa, la cosiddetta sharing economy, che si propone come un nuovo modello economico e culturale, capace di promuovere forme di consumo consapevole che prediligono la razionalizzazione delle risorse basandosi sull’utilizzo e sullo scambio di beni e servizi piuttosto che sul loro acquisto, dunque sull’accesso piuttosto che sul possesso. Essa è chiamata anche economia della condivisione ed è fondata dunque su un valore radicato nelle nostre comunità sin dai tempi precedenti l’avvento delle nuove tecnologie: il digitale ha abilitato e diffuso questo fenomeno, ampliandone le potenzialità e l’accessibilità. L’impasse dei modelli economici tradizionali e la crisi occupazionale hanno creato condizioni ancora più favorevoli. per la diffusione di questo nuovo modello di consumo, che apre nuove opportunità di crescita, occupazione e imprenditorialità fondate su uno sviluppo sostenibile economicamente, socialmente e ambientalmente e che ha in sé un approccio volto alla partecipazione attiva dei cittadini e alla costruzione di comunità resilienti, ovvero in grado di rafforzare la propria capacità di influenzare il corso di un cambiamento facendovi fronte in maniera positiva.

Il testo della legge

A.C._3564

Le slide sintetiche

Presentazione Sharing

Qui è possibile partecipare alla consultazione pubblica sulla proposta di legge.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>